Sant’Agata, la Patrona di Catania che,con la sua festa, incanta il mondo

Voglio raccontarvi la storia di questa giovane catanese, vissuta in un passato lontano ma, ancora capace di accendere di vero fuoco d’amore la passione e ,l’animo dei cittadini catanesi che, la festeggiano ogni anno per oltre due mesi, dall’inizio dell’anno e durante il mese di Febbraio periodo durante il quale la città si accende. si illumina.

Agata, era una giovane catanese che rimase fedele a Cristo, la sua bellezza colpì il governatore Quinziano ,siamo nel periodo storico dove l’Imperatore X, aveva scatenato una violenta persecuzione contro i Cristiani e .molti cristiani negarono la propria fede per paura ma, anche per corruzione, Agata rappresenta la fedeltà a Cristo fino alla morte, la stessa fede che i devoti professiamo nei giorni 4 e 5 quando portiano le sue reliquie in giro per la città. I ceri ,rappresentano la devozione lo scioglimento di un voto e una preghiera e durante tutto il percorso Sant’Agata è accompagnata da questi ceri.

Si potrebbero spegnere tutte le luci della città sfruttando questa illuminazione per capire veramente ,quanto è importante per i catanesi Sant’Agata.

Condividi la pagina con i tuoi amici: